Eventi & News


Lei - Living Eco Italy
Imprese in rete per la bioedilizia

16 gennaio 2015

Imprese diverse unite in un’unica rete di attività. È appena partito il progetto di Asapi Casartigiani Firenze che coinvolge principalmente attività della provincia fiorentina, operanti nella filiera dell’edilizia e dell’interior design, ovvero nella produzione e nel montaggio di parquet, cartongesso, progettazione design interni, scale, restauro e costruzioni. Insomma, dalla progettazione d’interni ed esterni alla produzione e montaggio del parquet, accessoristica e controllo eco ambientale, dalle realizzazioni di opere di isolamento termico, acustico, antincendio e antisismico ai cartongessi, dagli impianti elettrici civili e industriali a quelli di condizionamento, fino agli impianti a pannelli solari e fotovoltaici.
“Lei” è il nome della rete di imprese, acronimo per Living Eco Italy.
La novità, nata grazie al cofinanziamento della Camera di Commercio di Firenze, punta sull’intersettorialità per l’aggregazione di imprese operanti in ambiti diversi della stessa filiera, per un periodo pari a cinque anni, con la possibilità di essere tacito rinnovo.
“Lo scopo del progetto – spiega la segretaria di Casartigiani Firenze, Anna Sacristano, che ha curato il progetto - è accrescere, individualmente e collettivamente, la capacità innovativa e la competitività sul mercato di queste imprese, secondo un programma comune, collaborando, scambiandosi informazioni o prestazioni di lavoro. Il tutto con un’attenzione particolare alla bioedlizia, all’ecosostenibilità, all’innovazione di prodotto, alla certificazione dell’intero processo costruttivo e alla tutela dell’ambiente. Un ringraziamento particolare va alla Camera di Commercio, che ha sostenuto l’iniziaiva”.
“Lei” si concentra soprattutto sulle donne che sempre di più si stanno facendo largo in questo ambito di lavoro, occupandosi per esempio dell’arredamento degli immobili, e che sono particolarmente sensibili a temi ecologici ai quali punta anche la nuova rete di imprese.
Le attività della rete saranno coordinate da Asapi Casartigiani Firenze, impegnata ormai da anni per favorire l’aggiornamento professionale di imprenditori di piccole e micro imprese del settore artigiano. Proprio Casartigiani si occuperà di agevolare la collaborazione, lo scambio d’informazioni, conoscenze e contatti, lo scambio di prestazioni, il controllo comune dei costi, l’integrazione tra i vari imprenditori e le loro strutture.
Le aziende del settore interessate a entrare nella rete possono contattare Casartigiani Firenze: 055.7877864, www.casartigiani.fi.it

Invito

24 settembre 2014
Il giorno Giovedì 2 Ottobre p.v. alle ore 21,00 si terrà la presentazione del nuovo percorso di certificazione del “massettista piastrellista certificato REG.E.A” presso la sede di Casartigiani Firenze - Vai Pontassieve, 6 - Firenze.
Sono invitate le imprese artigiane edili con esperienza nella posa di massetti e piastrelle.
La S.V. è pregata di dare conferma della presenza entro il 30 Settembre p.v.
Scarica l'invito

Florence Eco Home
Imprese fiorentine insieme verso la bioedilizia

4 settembre 2014
Il nuovo progetto Casartigiani per sostenere le aziende che vogliono fare rete
Leggi il progetto

Massettisti Piastrellisti

2 luglio 2013
Parte il nuovo percorso di certificazione per massettisti piastrellisti.
L'iscrizione è prorogata fino al 30 settembre.
Scarica il volantino

Scarica l'invito per partecipare all'incontro di presentazione del 10 luglio.

Parte il nuovo corso per aspiranti parchettisti:
"Preparazione dell'area da pavimentare"

Il primo corso riconosciuto dalla Provincia di Firenze con la certificazione delle competenze a livello europeo.

Convegno Mapei: "Il parchettista qualificato e certificato".

Una giornata di approfondimento sul progetto di Casartigiani avente finalità di formare e certificare il professionista della posa del pavimento in legno.

Milano, Venerdì 24 maggio 2013
Mapei S.p.A. - Viale Jenner, 4 Auditorium

Scarica l'invito con la scheda di adesione

A Firenze la prima parchettista donna "certificata" in Italia.
Consegnati gli attestati ai primi 21 professionisti.

Si è conclusa in Palazzo Vecchio la prima fase del progetto REG.E.A, alla presenza del vicesindaco Dario Nardella. A ricevere l'attestato anche Katia Stampini, 40 anni, di San Giuliano (Pisa) che ha lasciato il lavoro in banca per dedicarsi ai pavimenti in legno.

Firenze, 23 gennaio 2013 - Si è svolta a Firenze, in Palazzo Vecchio, la cerimonia di consegna degli attestati ai NUMERO 21 parchettisti che hanno partecipato al progetto REG.E.A., il primo in Italia a certificare le buone pratiche nelle operazioni di posa in opera del parquet. Sono intervenuti il vicesindaco Dario Nardella, il presidente Q4 Giuseppe D'Eugenio, il segretario per Firenze e Prato di Casartigiani Anna Sacristano, il presidente Anpp Simone Biagiotti, il Consulente Tecnico Mauro Errico, il segretario Adiconsum Toscana Enrico Sandrini e il Manager di Certiquality Gianni Cramarossa.
«Sono orgoglioso che Firenze sia la prima città in Italia a sperimentare questa forma di certificazione - ha detto il vicesindaco di Firenze, Dario Nardella -. In un momento di crisi economica come quello attuale, la strada giusta per ripartire è proprio quella che passa dalla qualità e dalla tutela del consumatore».
«Questo progetto - ha detto Anna Sacristano - punta a raggiungere più traguardi: tutelare i consumatori, rilanciare l'attività di parchettista e qualificare gli operatori del settore». Obiettivi fondamentali in un ambito, quello della posa di pavimenti in legno, il cui potenziale sviluppo è spesso limitato proprio dal timore dei clienti di non ottenere i risultati desiderati.
A ricevere l'attestato, in Palazzo Vecchio, anche una donna, che è diventata così la prima artigiana certificata in Italia. Si tratta di Katia Stampini, 40 anni, nata a Padova ma residente a San Giuliano Terme (Pisa). Laureata in economica e legislazione d'impresa, con dieci anni di lavoro in banca con un contratto a tempo indeterminato, Katia ha fatto una scelta decisamente controcorrente, rassegnando le dimissioni quattro anni fa per dedicarsi alla posa di parquet. Oggi ha una ditta individuale e gli affari vanno bene. «Mi sono appassionata vedendo come lavorava il mio compagno - racconta - da tempo attivo nel settore. Oggi ognuno di noi ha la propria attività, ma ci scambiamo idee e consigli. Al momento, quello di parchettista è un lavoro scelto soprattutto dagli uomini, ma richiede anche alcune caratteristiche tipicamente femminili: le donne, forse più lente nella posa, sono infatti molto più precise». Katia punta a lavori "di nicchia", cercando di realizzare pochi pavimenti ma di altissima qualità. «Credo molto nella formazione - spiega - per questo mi sono iscritta al corso REG.E.A. Un'esperienza che mi ha arricchito molto professionalmente».
Il corso per parchettisti professionisti, della durata di 180 ore, è stato realizzato in collaborazione con l'Università degli Studi di Firenze - Dip. di Chimica e di Scienze e Tecnologie Ambientali. Al termine delle percorso formativo sono state effettuate prove tecniche e pratiche, poi oggetto di valutazione da parte di Certiquality che ha assegnato il Certificato di conformità al disciplinare, requisito necessario per l'iscrizione al registro REG.E.A.

Scarica l'articolo Firenze

Scarica l'articolo Pisa

Si conclude il corso dei parchettisti

Martedì 22 gennaio, alle 11:00, sarà presentata la cerimonia di conclusione del primo corso per l'iscrizione al Regea, alla presenza del vicesindaco Dario Nardella. Alle 12h00, saranno consegnati i riconoscimenti di Parchettista Certificato per tutti coloro che hanno terminato con successo il piano di formazione.

Parte il progetto REG.E.A.

15 settembre 2012
Parte il primo corso in Italia del progetto Regea, dedicato ai parchettisti e realizzato in collaborazione con la CCIAA di Firenze, l'Associazione Nazionale Posatori Professionisti e l'Università di Firenze.
Scarica il volantino